venerdì 23 giugno 2017

MINICAMP BB14 VIRTUS: CONTINUA IL DIVERTIMENTO!

.
Prosegue alla grande il MiniCamp BB14 Virtus in corso di svolgimento presso il Centro Sportivo di Sotto il Monte. A metà seconda settimana, i 30 miniatleti coinvolti continuano a pieno regime nella full immersion cestistica, trovando anche il modo di sfidarsi anche in altre attività sportive.

Accanto alle immancabili lezioni tecniche mattutine e ai combattutissimi tornei del pomeriggio infatti, i partecipanti al MiniCamp 2017 si stanno cimentando anche in altre attività ludiche (ormai leggendarie ad esempio le sfide a pallamano), sfruttando l’offerta multisportiva che la struttura di Sotto il Monte offre.

Il caldo torrido di questi giorni poi viene combattuto a suon di battaglie d’acqua, in cui istruttori e ragazzi ben volentieri si lavano da capo a piedi… Per chi volesse provare a vivere questa divertente esperienza, il MiniCamp chiuderà i battenti venerdì 30 Giugno, con una interessantissima terza settimana ormai alle porte…
.




lunedì 12 giugno 2017

PROGRAMMA 12-18 GIUGNO


PLAYOFF, FINAL FOUR: NAPOLI CONQUISTA L'ULTIMA PROMOZIONE IN A2



.
dal sito www.bb14.it
.
Il sogno della Serie A2 per la Co.Mark BB14 sfuma, di nuovo, sul finale della sfida senza ritorno contro Napoli. E c’è amarezza per l’epilogo del PalaTerme, un verdetto che lascia i ragazzi di Ciocca a bocca asciutta, dopo una stagione passata ai vertici e più dell’80% di vittorie complessive conquistate. Chi festeggia è la squadra partenopea, che vince 64-59 al termine di un match dominato dalla tensione, dalle basse percentuali nel primo tempo; Napoli ha trovato un super-Visnic da 31 punti, incontestabile MVP di questa finale. Restano gli applausi ai gialloneri, che fino all’ultimo hanno provato a prendersi ciò che si meritavano, per ciò che hanno costruito in questi quasi dieci mesi di lavoro.

Visnic apre il match con una tripla frontale, la Co.Mark BB14 parte contratta e servono tre minuti per il primo canestro a firma Chiarello (3-2 al 3’). C’è tanta tensione, lo si avverte sin dai primi possessi, Nikolic in acrobazia fa 6-2, poi da sotto mette il +6 Napoli al 6’; la risposta della Co.Mark BB14 arriva con Milani, Chiarello risponde a una tripla di Maggio (11-6 al 7’), Berti da sotto riduce lo svantaggio e Napoli si ritrova con i due falli di Visnic, che obbligano Ponticiello a toglierlo momentaneamente dal match. La Co.Mark BB14 prova a sciogliersi nonostante da fuori non faccia canestro, Milani ancora da sotto fa 11-10 e Maggio chiude il quarto con la tripla del 14-10.

Il secondo quarto comincia sulla falsa riga dei primi dieci minuti, ovvero tensione alle stelle e difficoltà nel fare canestro da ambo le parti;  non si segna per quasi tre minuti, tra palle perse e difese asfissianti, ci pensa Bastone in tap-in a rimettere in scia la Co.Mark BB14 (14-12 al 13’). Visnic fa male dai 6.75, Pullazi risponde allo stesso modo, e lo stesso Pullazi, con un viaggio in lunetta, mette il -1 giallonero al 16’. Gli arbitri non vedono un canestro di Panni, dall’altra parte Visnic sigla il 23-18 del 17’ e Mastroianni obbliga Ciocca al time-out (25-18 al 18’). Il quarto si chiude così, con gli errori di Maggio e Bastone negli ultimi 30”, e in generale con la Co.Mark BB14 troppo imprecisa al tiro (8/31 totale).

Altra musica ad inizio ripresa: canestro in penetrazione di Pullazi e Berti per il -3 giallonero, che obbliga Ponticiello al time-out (25-22 al 22’). È un’altra Co.Mark BB14, Lauwers pareggia dall’arco, Nikolic replica con un gioco da tre punti (28-25 al 23’), Pullazi non ci sta e mette la tripla del nuovo pareggio. Nikolic è l’uomo di Napoli ora, e Pullazi lo è per Bergamo, va ad inchiodare il 30-30 e poi in contropiede fa 30-32. C’è partita, Visnic impatta dalla lunetta, il PalaTerme alza i decibel, il lungo serbo ridà il vantaggio ai suoi dall’arco (35-32 al 26’), mette anche due liberi, Berti fa male dalla lunga distanza e tiene la Co.Mark BB14 a -2, prima di un fallo tecnico fischiato a Ciocca che riporta Napoli a +5 (40-35 al 28’). Visnic a sua volta si vede fischiato un tecnico per uno screzio con Berti con la Co.Mark BB14 si riavvicina con Pullazi, che ne fa quattro in fila per il nuovo -1 al 29’; Barsanti dalla lunetta fa 42-39, Visnic riapre il margine, Pullazi replica in contropiede per il 44-41 con cui si entra nell’ultimo periodo.

Si va sempre da Pullazi, che dalla lunetta accorcia sul 44-43, Barsanti segna da tre punti il nuovo +4 Napoli e Visnic mette il carico per il +7 (50-43 al 32’). Ciocca richiama i suoi, Panni spara la tripla importantissima del -4 (50-46 al 34’), ma prima Visnic fa 1/2 dalla lunetta poi Barsanti si prende un gioco da tre punti che lancia Napoli a +8 (54-46 al 35’). Serve la reazione, arriva il -6 di Berti e il -4 di Pullazi, che mette pepe agli ultimi 4 minuti (54-50 al 36’); dopo il time-out di Napoli, Marzaioli segna l’incredibile tripla del +7, Panni rimedia dalla lunetta (57-52 a 3’16” dalla sirena), Visnic sempre in lunetta fa 1/2, Panni in penetrazione ricuce (58-54 a 2’33”), lo stesso fa Milani con due liberi, portando i gialloneri a -2 a 2’12”. Pullazi ha dalla lunetta i liberi del pareggio, ma fa 1/2 (58-57 a 1’39”), Barsanti dall’altra parte lo imita per il +2 Napoli, ed è Visnic a infilare il canestro del +4 a 44” dalla fine. Berti segna il -2 vitale a 31”, ma Visnic, chi altrimenti, porta a casa il canestro del +4 a 9”. L’ultimo tentativo è di Milani, che non va. Finisce 59-64 per Napoli, che raggiunge Orzinuovi e Montegranaro in Serie A2.

Cuore Napoli Basket-Co.Mark BB14 64-59 (14-10, 25-18, 44-41)   

Cuore Napoli Basket: Maggio 8 (0/2, 2/8), Barsanti 9 (1/4, 1/9), Nikolic 11 (5/11, 0/2), Mastroianni 2 (1/3), Visnic 31 (5/10, 4/5); Marzaioli 3 (0/3, 1/3), Matrone (0/1), Murolo (0/1), Rappoccio, Ronconi (0/1). All. Ponticiello.

Co.Mark BB14: Panni 5 (0/4, 1/2), Cazzolato (0/1 da tre), Milani 6 (2/3, 0/5), Pullazi 24 (7/13, 2/10), Chiarello 4 (2/7); Berti 13 (5/7, 1/7), Lauwers 3 (1/4 da tre), Bastone 4 (2/3), Planezio n.e.,  Bedini n.e.. All. Ciocca

Tiri liberi: Cuore Napoli Basket 16/22, Co.Mark BB14 8/14

Rimbalzi: Cuore Napoli Basket 28 (Visnic 13), Co.Mark BB14 46 (Pullazi, Berti 13)

Assist: Cuore Napoli Basket 10 (Maggio 3), Co.Mark BB14 18 (Berti 6),

Usciti per 5 falli: Lauwers (Co.Mark BB14)

Spettatori: 1200

domenica 11 giugno 2017

PLAYOFF, FINAL FOUR: MONTEGRANARO SI AGGIUDICA IL PRIMO MATCH PROMOZIONE



.
dal sito www.bb14.it
.
Peccato. La Co.Mark BB14 deve rimandare a domani l’appuntamento con la Serie A2, dopo la sconfitta sul finale contro la XL Extralight Montegranaro per 64-74, che può quindi festeggiare la promozione nella serie cadetta. Onore e merito ai marchigiani, ma va dato atto agli uomini di Ciocca di aver giocato una partita enorme per impegno, maturità e carattere, recuperando dal -16 del secondo quarto fino al -2 del 38’, quando i giochi si sono completamente riaperti. Montegranaro ha avuto il merito di tenere i nervi un po’ più saldi proprio nel momento clou della partita, ma la Co.Mark BB14 non esce ridimensionata da questa sfida. Come detto, domani ci sarà la seconda possibilità di prendersi la promozione in A2; di fronte, alle ore 18.00, ci sarà il Cuore Napoli Basket, sconfitto da Orzinuovi nell’altra finale.

Nei primi 3 minuti vanno a segno Gueye e Panni dall’arco, Chiarello e Berti danno il primo vantaggio giallonero, Rivali con un gioco da tre punti rimette i suoi avanti, Panni risponde in contropiede, con la partita che sale di livello. Montegranaro torna sopra con Broglia e Dip (10-13 al 6’), e apre un parziale corroborato dai canestri di Diomede e Broglia (10-19 al 8’). Paesano e Milani fissano il 13-21 del 9’, Diomede in contropiede mette la doppia cifra di vantaggio, ed il quarto si chiude  con un viaggio in lunetta di Rivali che dà il 13-24 in favore di Montegranaro.

La Co.MarkBB14 esce bene dai due minuti di riposo, con Pullazi che spara da tre il -8 (16-24 al 12’), ma i marchigiani riallungano con Rizzitiello, autore di due triple in fila che scavano il +14. Berti, Panni e ancora Rizzitiello fanno 21-33 al 14’; Montegranaro resta ingiocabile da tre punti (6/9 al momento), approfitta di un fallo antisportivo di Chiarello per restare saldamente avanti (23-39 al 16’), ma arriva la reazione dei gialloneri, con Chiarello e Pullazi che provano a dare la scossa con un 4-0, a cui lo stesso Pullazi dà seguito con la tripla del -11 (30-41 al 19’), con cui si va negli spogliatoi, visti gli ultimi errori di Broglia e Diomede.

Dip inaugura la ripresa con due canestri dal pitturato, che ridanno 15 punti di margine ai marchigiani, la Co.Mark BB14 si riprende con Pullazi e Milani (34-45 al 23’), e ancora Pullazi fa -9 da sotto, tenendo in piedi i suoi. La difesa giallonera inizia a sporcare le percentuali di Montegranaro, Cazzolato si prende un libero (39-47 al 25’), la tripla del -7, e con Milani porta la Co.Mark BB14 a -4 (45-49 al 27’), obbligando Ceccarelli al time-out. Ora c’è partita, Montegranaro fatica contro la zona 2-3, Rivali stoppa il parziale con un libero, Lauwers spara la tripla del -2 facendo esplodere lo spicchio di tifosi bergamaschi. Broglia risponde da sotto per il 48-52 del 28’, e sul finale Chiarello e Rizzitiello fissano il 50-54 con cui si entra negli ultimi 10 minuti.

Cazzolato dalla media e Di Viccaro aprono l’ultimo decisivo quarto (52-57 al 31’), Rizzitiello si conferma man of the match con la tripla del +8 marchigiano, che diventa +10 grazie Broglia (52-62 al 33’). Ciocca richiama i suoi all’ultimo rientro con le energie restate, Chiarello risponde presente dopo un’ottima difesa di squadra, Cazzolato infila il -5 al 35’ (57-62), poi replica Rivali. Montegranaro chiude l’area sfidando al tiro la Co.Mark BB14, che resta aggrappata con due liberi di Berti (59-64 al 37’), Pullazi infila un vitale gioco da tre punti per il nuovo -2 giallonero; Dip rimette il +4 con 2’30” da giocare, Chiarello sbaglia il piazzato per accorciare ulteriormente, poi ancora Dip fa +6 e le tre triple in fila di Panni, Lauwers e Berti – con un minuto da giocare – finiscono sul ferro. Rivali in contropiede fa +8, mettendo il sigillo sul match. Lauwers fa 2/2 dalla lunetta, ma serve a poco. Finisce 64-74 per Montegranaro, che torna in Serie A2.

Co.Mark BB14-XL Extralight Montegranaro 64-74 (13-24, 30-41,50-54)

Co.Mark BB14: Berti 8 (1/2, 1/4), Panni 14 (1/1, 1/7), Cazzolato 9 (1/2, 2/6), Pullazi 17 (4/4, 2/7), Chiarello 8 (4/8, 0/2); Milani 10 (2/7, 2/7), Lauwers 5 (1/5 da tre), Bastone 2 (1/3), Planezio n.e.,  Bedini n.e.. All. Ciocca

XL Extralight Montegranaro: Rivali 13 (4/11, 0/2), Di Viccaro (0/2, 0/2), Gueye 9 (3/5 da tre), Broglia 9 (4/12, 0/1), Dip 11 (5/10); Bedetti (0/1), Paesano 2 (1/2), Rizzitiello 18 (3/4, 4/6), Diomede 12 (2/4, 2/3), Callara n.e.. All. Ceccarelli

Tiri liberi: Co.Mark BB14 9/11, XL Extralight Montegranaro 9/12

Rimbalzi: Co.Mark BB14 40 (Pullazi 9), XL Extralight Montegranaro 42 (Broglia 11)

Assist: Co.Mark BB14 14 (Panni 7), XL Extralight Montegranaro 8 (Paesano, Di Viccaro 2)

Usciti per 5 falli: Cazzolato (Co.Mark BB14)

Spettatori: 1200

venerdì 9 giugno 2017

SERIE B, FINAL FOUR: MENO UNO


.
dal sito www.bb14.it
.
È arrivato il grande giorno. Domani sera la Co.Mark BB14 si gioca la promozione in Serie A2. Un traguardo che sarebbe storico per questa società, e per la città di Bergamo, che aspetta questo momento da 16 anni, dal successo del Celana Basket in finale contro Cento. La Co.Mark BB14 arriva all’appuntamento della Final Four di Montecatini Terme dopo aver disputato dei Play-Off di assoluta qualità, battendo nell’ordine Empoli, Lecco e Cento (ah, i corsi e ricorsi storici…); ma ci arriva priva di alcune pedine essenziali nello scacchiere di coach Ciocca, come Mario Ghersetti, che non sarà sicuramente delle Finali, e con i dubbi legati alle condizioni di Tommaso Milani e Marco Planezio. Di contro ci sarà l’XL Extralight Montegranaro, formazione marchigiana che lo scorso anno riuscì a raggiungere la Final Four ma venne eliminata da Roma prima e da Forlì poi. I marchigiani sono in cerca di rivincita, e possono contare su tutti gli effettivi. Un gruppo solido, esperto, qualitativamente pronto per il salto di categoria. E il loro percorso lo dimostra: primo posto in regular season nel girone D, e accesso alla Final Four conquistato battendo Catanzaro (2-0), Pescara (3-1) e Campli (3-0). Un cammino molto simile a quello della Co.Mark BB14; la resa dei conti si terrà a Montecatini, e ci si aspetta scintille da questo match.

Come detto, coach Ceccarelli può disporre di un roster importante, a partire dal reparto guardie che vede Rivali, Diomede, Di Viccaro e Gueye, giocatori di esperienza e di grande fisicità. Nel ruolo di ala agiscono il capitano dei gialloblu, Broglia, una sorta di playmaker aggiunto, Bedetti, il giovane Callara e Rizzitiello, acquisto del mercato invernale, arrivato nelle marche per non lasciare nulla di intentato. I due pivot sono Dip, italoargentino, uno dei migliori dell’intera cadetteria, e Paesano. Va detto che proprio Rizzitiello e Dip sono reduci dalla cavalcata dello scorso anno con l’Eurobasket Roma, e anche quest’anno saranno vogliosi di conquistare la promozione.

Cesare Ciocca non vede l’ora di cominciare, nonostante i problemi degli ultimi tempi: "Con una formula del genere, in pratica ti giochi il campionato 3 volte, forse questo è crudele. Arriviamo a Montecatini sull’onda di una serie contro Cento giocata con acume, anche se avremmo voluto giocarci le nostre carte con tutti gli uomini a disposizione. Sia con Milani che con Planezio decideremo all’ultimo, fermo restando l’indisponibilità di Ghersetti. È un peccato, perché dopo due anni di lavoro avremmo voluto giocarci questa Final Four con tutte le carte a disposizione. Ma, ripeto, non è nel mio DNA mollare, sono sicuro che i ragazzi in campo daranno l’anima, anche l’ultima goccia di sudore per provare a conquistare questa promozione. Certo, ci sarà da gestire le forze in vista di un’eventuale seconda partita domenica. Noi però pensiamo a sabato; ci siamo sempre rialzati, proveremo in tutti i modi a fare quest’ultimo grande sforzo".

C’è un precedente stagionale tra Co.Mark BB14 e XL Extralight Montegranaro: il quarto di finale di Coppa Italia, giocato lo scorso 3 marzo ad Ozzano, nel quale ebbero la meglio i marchigiani con il risultato di 86-59 (Rizzitiello 15, Dip, Diomede, Di Viccaro 12; Pullazi 19, Planezio, Berti 10).

Arbitri dell’incontro i signori Andrea Valzani di Martina Franca (TA) e Paolo Puccini di Genova.

Palla a due sabato 10 giugno alle ore 18.00, presso il PalaTerme di Montecatini Terme.

La perdente di questa sfida giocherà domenica 11 giugno, alle ore 18.00, contro la perdente dell’altra finale, Orzinuovi-Napoli, per decretare l’ultima squadra promossa in Serie A2.

giovedì 8 giugno 2017

BASKET MADE IN BG

Come ogni giovedì, L'Eco di Bergamo pubblica risultati, tabellini e classifiche di tutte le squadre giovanili bergamasche impegnate nei campionati di Eccellenza e di Elite.
ZonaNeroBiancoRossa li riporterà settimanalmente anche questa stagione, sperando di fare gradito servizio a tutti gli appassionati ed agli addetti ai lavori della pallacanestro giovanile targata Bergamo.
.

.

martedì 6 giugno 2017

SERIE B, FINAL FOUR: MONTEGRANARO SULLA STRADA DELLA CO.MARK BERGAMO


.
dal sito www.bb14.it
.
Montegranaro. Lo si poteva immaginare, già dalla composizione dei quattro Tabelloni Play-Off, che sarebbe stata la squadra marchigiana una dell “magnifiche quattro” a contendersi i posti per la Serie A2. E i gialloblu allenati da coach Ceccarelli non hanno tradito le attese.

Una squadra costruita per vincere, senza dubbio, partendo dal maledetto – per loro – quarto posto dello scorso anno, quando vennero sconfitti a Montecatini Terme dall’Eurobasket Roma e da Forlì; un quarto posto che è stato il trampolino di lancio per ritentare quest’anno la scalata, con un roster nuovo (sono rimasti solo capitan Broglia e Diomede) di assoluta qualità e profondità. Dieci-giocatori-dieci, qualità e quantità che sono servite per dominare la regular season nel Girone D (26 vittorie e sole 4 sconfitte, miglior ruolino di marcia delle 64 formazioni di Serie B); nei Play-Off stesso cammino della Co.Mark BB14, ovvero 2-0 nei quarti di finale a Catanzaro, 3-1 in semifinale a Pescara e secco 3-0 in finale contro Campli. Nel mezzo la semifinale di Coppa Italia, persa per un solo punto contro Orzinuovi. E quel quarto di finale, che abbiamo ancora nella mente.

Sì, perché un precedente stagionale tra Montegranaro e Co.Mark BB14 c’è, ed è datato 3 marzo 2017. Si giocava ad Ozzano l’ultimo quarto di finale di Coppa Italia, e una Co.Mark BB14 incerottata (out Milani e Ghersetti, Lauwers aveva esordito in campionato solo cinque giorni prima) cedette di schianto a Montegranaro, che volò via già nel primo tempo – chiuso sul +19 – per poi vincere la sfida 86-59. Da lì bisogna ripartire, cancellando possibilmente il risultato, avendo toccato con mano il valore dell’avversario.

Esperienza e talento, come abbiamo detto, e tanta fisicità: Rivali e Diomede i due playmaker, gli esterni Gueye, Di Viccaro, Bedetti e Callara, le ali Broglia e Rizzitiello e i lunghi Dip e Paesano. Usando le parole di Ciocca, "la squadra più forte del campionato insieme a Orzinuovi"; sarà l’ennesima sfida ad alto livello di questa stagione, e per una delle due squadre ci sarà il lieto fine. Naturalmente, speriamo sia la Co.Mark BB14 ad alzare le braccia al cielo.