domenica 21 gennaio 2018

SERIE A2: UN'OTTIMA TREVISO NON LASCIA SCAMPO A BERGAMO

.
dal sito www.bb14.it
.
Bergamo esce a testa alta dallo scontro del PalaNorda contro la De’ Longhi Treviso, al termine di un match dove i gialloneri hanno dato tutto sul parquet, fronteggiando i veneti e rendendo loro la vita difficile per 25 minuti. Dall’altra parte Treviso inanella la quarta vittoria consecutiva, dimostrando di essersi ripresa dal brutto girone d’andata. Sugli scudi Brown, autore di 26 punti, e Fantinelli, abile regista degli uomini di Pillastrini. Per Bergamo restano gli applausi per una partita giocata a viso aperto contro un avversario superiore; ora per Ferri e compagni la doppia trasferta di Verona e Trieste, prima di entrare nella fase calda della regular season.

Bergamo parte decisa grazie al tiro da tre punti, mettendo in campo la solita grinte delle partite casalinghe, ma due palle perse consecutive consentono a Treviso di recuperare subito lo strappo, obbligando coach Ciocca al time-out (8-10 al 4’). Brown inizia a prendere il controllo del pitturato e Treviso scappa in un amen, piazzando un break di 0-14 fatto di difesa e contropiede. Bergamo fa fatica a trovare tiri buoni, subisce la tripla dall’angolo di Musso che allunga il parziale favorevole ai veneti (8-21 al 8’) prima del sottomano di Fattori che chiude l’astinenza giallonera. Treviso rallenta un po’ e Bergamo ricuce in chiusura di frazione con un controbreak di 7-0 firmato Ferri e Fattori (17-23 al 10’).

È sempre il capitano giallonero che guida i suoi, e i gialloneri si riportano a una sola lunghezza di distacco (22-23 al 12’). Bergamo butta realmente il cuore oltre l’ostacolo, e sola la presenza di Brown permette a Treviso di riprendere margine (22-31 al 15’); il maggiore tasso tecnico dei veneti emerge grazie ai vari Musso, Fantinelli ed Imbrò, che prolungano l’ennesimo break dei biancoblu, prima dei canestri di Zohore (29-37 al 18’), a cui seguono un paio di giocate offensive di Sergio che tengono Bergamo in scia sul finire del primo tempo (37-44 al 20’).

La ripresa inizia con Zohore che replica ai canestri di Treviso, ma gli ospiti riescono a scappare grazie ai soliti Fantinelli e Musso (46-59 al 24’). Bergamo prova ad usare contromisure contro lo strapotere fisico dei veneti, anche se Brown continua ad imperversare nel pitturato giallonero (19 punti in 20’) e Fantinelli fa girare i suoi a meraviglia. Solano firma quattro punti consecutivi di pregevole fattura (50-65 al 27’), senza che Treviso perda la testa (58-73 al 30’).

Bergamo non molla anche se il divario non cambia (60-75 al 33’), e due perse consecutive permettono ai biancoblu di gestire i possessi negli ultimi 5’ con tranquillità. Fantinelli mette il +16 a 3’ dalla fine, chiudendo di fatto le ostilità, visto che Bergamo ha esaurito la benzina. Gli ultimi canestri di Brown e Mascherpa servono per aggiustare il risultato finale, che premia Treviso 70-84.

Bergamo-De’ Longhi Treviso 70-84  (17-23, 37-44, 58-73)

Bergamo: Ferri 13 (1/3, 3/4), Solano 11 (3/5, 1/3), Cazzolato (0/3, 0/2), Fattori 17 (4/7, 2/4), Zohore 19 (5/7); Mascherpa 1 (0/3, 0/1), Sergio 6 (2/3, 0/1), Bozzetto 3 (1/1), Bedini, Sanna n.e., Piccoli n.e., Magni n.e.. All. Ciocca

De’ Longhi Treviso: Fantinelli 14 (6/9, 0/2), Sabatini 10 (3/3, 1/5), Musso 13 (2/3, 3/4), Antonutti 10 (5/8, 0/2), Brown 26 (11/18); Lombardi 7 (2/2, 1/3), Imbrò 4 (1/3, 0/3), Swann (0/4 da tre), Nikolic, Poser, Rota, Barbante. All. Pillastrini

Tiri liberi: Bergamo 20/24, De’ Longhi Treviso 9/14   

Rimbalzi: Bergamo 31 (Fattori 6), De’ Longhi Treviso 33 (Antonutti 9)   

Assist: Bergamo 9 (Solano 3), De’ Longhi Treviso 16 (Fantinelli 7)

Usciti per 5 falli: Lombardi (De’ Longhi Treviso)

Spettatori: 1100
.




sabato 20 gennaio 2018

SERIE A2: QUESTA SERA AL PALANORDA OSPITE LA BLASONATA TREVISO

.
dal sito www.bb14.it
.
Bergamo torna al PalaNorda dopo tre settimane, e si mette il vestito di gala. Per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West i gialloneri ospiteranno la De’ Longhi Treviso, una delle corazzate del girone che si sta riprendendo dopo un girone d’andata sotto le aspettative.

I trevigiani si trovano all’ottavo posto in classifica in coabitazione con Imola (8 vittorie e 8 sconfitte il bilancio finora), ma hanno tutte le carte in regola per giocarsi fino in fondo le chances di promozione. Un roster costruito per vincere, con giocatori di categoria superiore, che ha lasciato qualche punto di troppo per strada, ma che arriva al PalaNorda forte di tre successi consecutivi, di cui gli ultimi due battendo Orzinuovi e Piacenza di 39 e 41 punti rispettivamente. Per Bergamo si tratta del classico impegno proibitivo sulla carta, ma tra le mura amiche gli uomini di coach Ciocca hanno sempre venduto cara la pelle, anche contro avversarie più quotate.

Treviso ha inserito la scorsa settimana Isaiah Swann, guardia americana dal passato in Serie A2 a Imola e Scafati, che va a completare il pacchetto esterni unitamente al playmaker Fantinelli (il miglior passatore del girone a 7.3 assist di media), a Sabatini, Imbrò e capitan Negri. Nel reparto ali attenzione all’italoargentino Musso, tiratore d’eccellenza, ad Antonutti (17.2 punti di media con il 53% dall’arco), a Lombardi, altro acquisto a campionato in corso e a Bruttini, giocatore di grande esperienza che però non dovrebbe essere del match a causa di un infortunio che lo tiene lontano dal campo dai primi di dicembre. Sotto canestro la potenza e l’agilità di Brown, 19.3 punti e 7 rimbalzi di media che fanno di lui uno dei migliori giocatori dell’intero panorama. Chiudono il roster a disposizione di coach Pillastrini i giovani Nikolic, Barbante e Poser.

Coach Ciocca alla vigilia del match: "Affrontiamo una squadra che, dopo un avvio titubante, sta ritrovando la forma migliore. I veneti hanno recuperato tutti gli effettivi – tolto Bruttini – e con l’arrivo di Swann hanno aggiunto quel tassello mancante al loro puzzle. Nonostante la classifica non sorrida loro, Treviso non potrà rimanere nelle retrovie, e ha tutto per tentare il salto di categoria. Noi dovremo essere tatticamente bravi, giocarcela come sempre fatto tra le mura amiche, dando il 100%, cercando in attacco di fronteggiare la grande fisicità del loro roster".

All’andata affermazione di Treviso, che nella sfida del PalaVerde si impose con il punteggio di 88-54 (Antonutti 26, Brown 19; Cazzolato 20, Solano 12). Arbitri dell’incontro i signori Jacopo Pazzaglia di Pesaro, Andrea Longobucco di Ciampino (RM) e Fabio Ferretti di Nereto (TE).

Palla a due sabato 20 gennaio 2018 alle ore 20.30 presso il PalaNorda di Bergamo (Piazzale Enrico Tiraboschi, Bergamo). Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.



> Guarda l’intervista pre-partita a Cesare Ciocca: https://youtu.be/sX4eq11HlL0

> Guarda l’intervista pre-partita a Nicolò Cazzolato: https://youtu.be/xyCwkTP9UEM

giovedì 18 gennaio 2018

BASKET MADE IN BG

Come ogni giovedì, L'Eco di Bergamo pubblica risultati, tabellini e classifiche di tutte le squadre giovanili bergamasche impegnate nei campionati di Eccellenza e di Elite.
ZonaNeroBiancoRossa li riporterà settimanalmente anche questa stagione, sperando di fare gradito servizio a tutti gli appassionati ed agli addetti ai lavori della pallacanestro giovanile targata Bergamo.
.

mercoledì 17 gennaio 2018

MINIBASKET ISOLA: CHE BELLO IL DERBY AQUILOTTI!

.
.
Si è giocato ieri al Centro Sportivo di Sotto il Monte l'atteso derby Aquilotti fra le squadre 2007 e 2008 targate Virtus Isola, formazioni che da quest'anno seguono un preciso percorso tecnico dedicato alla propria annata sotto la guida competente ed appassionata degli istruttori Gianluca Rota e Marco Sorrentino.
Derby che non ha deluso le aspettative dei tanti genitori assiepati sugli spalti, spettatori di una gara giocata con entusiasmo e determinazione, con i piccoli Virtussini protagonisti di scorribande palla in mano e scatti brucianti da una parte all'altra del campo.
Alla fine la spuntano i "grandi" con il punteggio di 16-8, con i più piccoli bravissimi a pareggiare uno dei sei tempi disputati.
Nel weekend prossimo terminerà la prima fase del campionato, fra 15 giorni al via la seconda.
Il divertimento continua!
.


domenica 14 gennaio 2018

SERIE A2: MANTOVA NON CONCEDE SCONTI ALLA BB14

.
dal sito www.bb14.it
.
Bergamo esce sconfitta dal PalaBam di Mantova con il punteggio di 84-75, al termine di una partita dove i ragazzi di coach Ciocca, dopo una buona partenza, vengono sopraffatti dai padroni di casa nei due quarti centrali. Mantova dimostra di valere le prime posizioni della classifica, e si aggiudica i due punti in palio con merito, giocando una gara ordinata; per i gialloneri non bastano i 20 punti di Fattori per dare un sorriso alò coach bergamasco nel giorno della sue centesima panchina con Bergamo. Ora la testa è proiettata sul difficile impegno casalingo di sabato 20 gennaio 2018, quando al PalaNorda arriverà la De’ Longhi Treviso.

Bergamo parte decisa sulle ali di Zohore, autore dei primi quattro punti dei gialloneri, che mettono il naso avanti con i primi possessi (7-8 al 3’); i padroni di casa non stanno certo a guardare, Moraschini colpisce prima dall’arco e poi con un gioco da tre punti (15-11 al 5’), e Brownridge mette – sempre dall’arco – il + 7 interno. Zohore si carica i suoi sulle spalle (8 punti nel primo quarto), che tornano sotto con Sanna e Mascherpa, fissando il punteggio sul 23-22 in favore di Mantova al termine del primo quarto.

Jones inaugura il secondo periodo con cinque punti consecutivi (28-22 al 12’), e la tripla di Cucci ridà margine a Mantova; Bergamo fatica ad arginare i virgiliani in questo frangente, Mascherpa forza però il terzo fallo di Candussi, anche se Mantova non sembra risentirne (38-26 al 16’). Qualche decisione arbitrale dubbia scatena le ire di coach Ciocca, che si vede fischiato un fallo tecnico che provoca un ulteriore strappo da parte dei mantovani, che sfruttano il buon momento per restare decisamente avanti all’intervallo lungo con il punteggio di 49-34.

Fattori in avvio di ripresa prova a scuotere Bergamo (53-39 al 23’), anche se Mantova non molla mai il vantaggio in doppia cifra. Si segna poco nel quarto, ma quando lo fa Candussi Mantova trova il +20 (60-40 al 27’), i gialloneri trovano punti da Zohore e Mascherpa per provare a dare un senso agli ultimi minuti, anche se un gioco da tre punti di Cucci fa entrare Mantova nell’ultimo quarto con 20 punti di vantaggio sul 69-49.

Con la partita di fatto in ghiaccio, i virgiliani giocano più sciolti, ma Bergamo lotta per tenere il margine entro proporzioni accettabili (72-54 al 33’). Sanna e Cazzolato timbrano dall’arco (77-59 al 35’), e nel finale ci sono minuti anche per Bedini. Fattori, Cazzolato e Bozzetto vanno a segno negli ultimi 2’ di gioco, ma Mantova manda in porto la vittoria con il punteggio di 84-75

Dinamica Generale Mantova-Bergamo 84-75 (23-22, 49-34, 69-49)

Dinamica Generale Mantova: Vencato 7 (3/6, 0/2), Brownridge 6 (0/3, 2/6), Moraschini 14 (3/5, 1/4), Jones 17 (4/6, 2/4), Candussi 15 (3/7, 2/4); Cucci 11 (2/3, 1/2), Timperi 6 (1/1, 0/1), Mei 6 (2/5 da tre), Ferrara 2, Costanzelli (0/1), Albertini n.e.. All. Lamma

Bergamo: Ferri (0/1 da tre), Solano 7 (2/7), Sanna 7 (2/3, 1/2), Fattori 20 (4/5, 4/7), Zohore 12 (5/9); Bozzetto 4 (1/3, 0/1), Mascherpa 13 (2/2, 0/5), Cazzolato 9 (0/2, 3/4), Sergio 3 (1/2, 0/1), Bedini, Piccoli, Magni n.e.. All. Ciocca

Tiri liberi: Dinamica Generale Mantova 22/28, Bergamo 17/23

Rimbalzi: Dinamica Generale Mantova 38 (Jones 9), Bergamo 28 (Fattori, Zohore 4)

Assist: Dinamica Generale Mantova 16 (Moraschini 5), Bergamo 11 (Ferri 4)

Usciti per 5 falli: Ferri (Bergamo)

Spettatori: 2000
.